Page 1 of 1

Antenati

Posted: Thu May 24, 2018 8:08 pm
by Oniro1836
Questa è un esperienza che mi è capitata questo pomeriggio.

Avevo appena finito un rituale per benedire la mia famiglia e la mia casa. Ho scelto di farlo oggi nell'ora della luna con la luna crescente in bilancia. È un rituale semplice e veloce che non ripeto ogni giorno perché già faccio tanto altro. Ogni tanto però mi piace rafforzare con dei piccoli lavori da un giorno solo. Lo faccio spesso per sfruttare anche quei segni di luna che altrimenti non utilizzerei e nel tempo ho comunque un beneficio da tutto questo lavoro "extra".

Ritornando al motivo del messaggio. Come ho detto avevo appena concluso il rituale. Per un attimo mi sono soffermato a osservare il fumo dell' incenso che saliva. Un pensiero allora mi ha attraversato. Mesi fa il Dio Bifrons mi diede un consiglio riguardante la necromanzia per entrare in contatto con i miei antenati. Mi disse che per farlo era importante essere me stesso e il più naturale possibile perché infondo sono io stesso il legame più vicino che ho con loro. "Avvicinati ai tuoi antenati con gentilezza e vedrai che andrà tutto bene". Però mi avverti anche di una cosa, cioè di fare tutto questo solo quando sarebbe stato il momento giusto e di non correre.

Così nel frattempo ho meditato e ho aperto di più i miei sensi astrali, ma oggi ho sentito fosse arrivato il momento di provare qualcosa così ho provato ad entrare in contatto. Seduto davanti al mio altare ho iniziato a parlare con il cuore ai miei antenati, specificando "antichi, satanici e gentili" avendo anche antenati più recenti che sono stati cristiani. Mi sono riferito direttamente agli antenati precedenti al cristianesimo. Non mi aspettavo di sentire risposte e ho solo parlato ringraziandoli di essere esistiti perché hanno permesso la mia esistenza. Loro sono la mia vera razza infondo e non posso che amarli. Per concludere poi li ho benedetti e ho ringraziato Satana.

Nel frattempo la fiamma della candela mostrava la presenza di qualcuno, avendo iniziato a muoversi in modo a momenti frenetico a momenti più quieto. Dopo pochi istanti da aver concluso ho sentito un sussurro nella mia mente. Una voce dolce di una donna. Era una voce comune ma in qualche modo famigliare. Io ero in vuoto tutto il tempo. Questa voce mi ha detto solo poche parole ma con un grande significato.

"Fai gli RtR".

Solo questo mi ha detto ma è incredibile a pensarci. Fratelli i nostri antenati fanno il tifo per noi e credono in noi! Noi siamo la speranza per il mondo!
Nelle sue parole infatti ho avvertito molto di più. È stato come se mi avesse detto: "Gli RtR sono una delle cose migliori che sia capitata da secoli, ora che esistono utilizzali più che puoi e fa ciò che serve per creare un mondo migliore e gentile". Nelle sue parole ci ho percepito l'amore di una nonna, una madre, una sorella, qualcuno che tiene davvero all'altra persona e che vuole solo il meglio. Ora come ora non so chi sia ma sono davvero felice.

Non so se riuscirò di nuovo tanto presto a rientrare in contatto perché in un certo senso è stato involontario e il risultato ottenuto è arrivato perché mi sono lasciato guidare dalle energie del momento. Però come ho detto sono felice e seguirò alla lettera il consiglio facendo più RtR possibili!

Ho scritto questo messaggio non solo per condividere questa bella esperienza ma anche per far riflettere su quanto la propria razza sia una cosa importante.
È come una grande casa, è la nostra famiglia. Le proprie radici pagane, sataniche, sono importanti e vanno ricordate. Amate la vostra razza. Amate i vostri antenati dal cuore puro. Tutti noi siamo i Figli della nostra amata razza, ognuno della propria. Tutti i popoli antichi praticavano necromanzia per tenersi in contatto con i propri antenati. Dovremmo farlo tutti quanti un po più spesso secondo me appena diventiamo in grado di farlo.

Re: Antenati

Posted: Tue Oct 30, 2018 2:10 pm
by FigliodiThor
Oniro1836 wrote:Questa è un esperienza che mi è capitata questo pomeriggio.

Avevo appena finito un rituale per benedire la mia famiglia e la mia casa. Ho scelto di farlo oggi nell'ora della luna con la luna crescente in bilancia. È un rituale semplice e veloce che non ripeto ogni giorno perché già faccio tanto altro. Ogni tanto però mi piace rafforzare con dei piccoli lavori da un giorno solo. Lo faccio spesso per sfruttare anche quei segni di luna che altrimenti non utilizzerei e nel tempo ho comunque un beneficio da tutto questo lavoro "extra".

Ritornando al motivo del messaggio. Come ho detto avevo appena concluso il rituale. Per un attimo mi sono soffermato a osservare il fumo dell' incenso che saliva. Un pensiero allora mi ha attraversato. Mesi fa il Dio Bifrons mi diede un consiglio riguardante la necromanzia per entrare in contatto con i miei antenati. Mi disse che per farlo era importante essere me stesso e il più naturale possibile perché infondo sono io stesso il legame più vicino che ho con loro. "Avvicinati ai tuoi antenati con gentilezza e vedrai che andrà tutto bene". Però mi avverti anche di una cosa, cioè di fare tutto questo solo quando sarebbe stato il momento giusto e di non correre.

Così nel frattempo ho meditato e ho aperto di più i miei sensi astrali, ma oggi ho sentito fosse arrivato il momento di provare qualcosa così ho provato ad entrare in contatto. Seduto davanti al mio altare ho iniziato a parlare con il cuore ai miei antenati, specificando "antichi, satanici e gentili" avendo anche antenati più recenti che sono stati cristiani. Mi sono riferito direttamente agli antenati precedenti al cristianesimo. Non mi aspettavo di sentire risposte e ho solo parlato ringraziandoli di essere esistiti perché hanno permesso la mia esistenza. Loro sono la mia vera razza infondo e non posso che amarli. Per concludere poi li ho benedetti e ho ringraziato Satana.

Nel frattempo la fiamma della candela mostrava la presenza di qualcuno, avendo iniziato a muoversi in modo a momenti frenetico a momenti più quieto. Dopo pochi istanti da aver concluso ho sentito un sussurro nella mia mente. Una voce dolce di una donna. Era una voce comune ma in qualche modo famigliare. Io ero in vuoto tutto il tempo. Questa voce mi ha detto solo poche parole ma con un grande significato.

"Fai gli RtR".

Solo questo mi ha detto ma è incredibile a pensarci. Fratelli i nostri antenati fanno il tifo per noi e credono in noi! Noi siamo la speranza per il mondo!
Nelle sue parole infatti ho avvertito molto di più. È stato come se mi avesse detto: "Gli RtR sono una delle cose migliori che sia capitata da secoli, ora che esistono utilizzali più che puoi e fa ciò che serve per creare un mondo migliore e gentile". Nelle sue parole ci ho percepito l'amore di una nonna, una madre, una sorella, qualcuno che tiene davvero all'altra persona e che vuole solo il meglio. Ora come ora non so chi sia ma sono davvero felice.

Non so se riuscirò di nuovo tanto presto a rientrare in contatto perché in un certo senso è stato involontario e il risultato ottenuto è arrivato perché mi sono lasciato guidare dalle energie del momento. Però come ho detto sono felice e seguirò alla lettera il consiglio facendo più RtR possibili!

Ho scritto questo messaggio non solo per condividere questa bella esperienza ma anche per far riflettere su quanto la propria razza sia una cosa importante.
È come una grande casa, è la nostra famiglia. Le proprie radici pagane, sataniche, sono importanti e vanno ricordate. Amate la vostra razza. Amate i vostri antenati dal cuore puro. Tutti noi siamo i Figli della nostra amata razza, ognuno della propria. Tutti i popoli antichi praticavano necromanzia per tenersi in contatto con i propri antenati. Dovremmo farlo tutti quanti un po più spesso secondo me appena diventiamo in grado di farlo.



ESPERIENZA STUPENDA FRATELLO